Articoli con tag ‘friggitrice ad aria’

Un fritto salutare! Ma scherziamo?!

image

Dopo il notevole successo che la nostra prima recensione ha riscosso (provate a scrivere “naturalmente vivo recensione” su Google!) (ah, ne seguiranno altre), oggi ci dedichiamo al cibo fritto… non che ci dispiaccia eh! 

ANZI.

E’ un bel venerdì di sole qui in Veneto e dopo tante giornate non proprio splendide magari possiamo pensare un pochino alle passeggiate, al relax, magari alla spiaggia… 

E domani? una volta rientrati a casa, speriamo non bagnati per la pioggia, non vi andrebbe di mangiare un bel piatto(ne) di patatine fritte?!

Orrore! olio a fiumi nella padella, olio a fiumi dentro di noi e poi olio nell’ambiente (la fate la raccolta dell’olio vero??? bravi!)… però il fritto è buonissimo ed a volte è davvero difficile (se non impossibile) rinunciarvi… serve una soluzione! 

Siamo qui per voi. Prego, prego.

Abbiamo scovato in rete, acquistato e provato (con impertinente impazienza), un prodotto relativamente nuovo sul mercato italiano: la FRIGGITRICE AD ARIAAAA!!! Tirate su la mascella e tentate di restare coscienti. Fate gli adulti. Orsù.

In pratica si tratta di un aggeggio grande come una macchina del pane che frigge i cibi grazie non all’olio ma ad un flusso di aria calda fino a duecento gradi circa. 

Le patatine surgelate che comprate non sono patate normali: sono pre-fritte e cosparse di olio (EVITATE quello di palma!!!). Queste patatine si mettono nella friggitrice ad aria senza aggiungere olio… et voilà! pronte in un quarto d’ora! (ma sono comunque pre-fritte, non è il massimo diciamo)

Preferite fare voi? nessun problema, lavate e sbucciate 500g di patate, tagliatele a bastoncino, immergetele in acqua fredda per una mezzoretta. A questo punto asciugatele e mettetele in una terrina, aggiungete tre presine di sale ed un mezzo cucchiaio d’olio di arachide (il migliore per i fritti). Mescolate per bene. Adesso depositatele nel cestello della friggitrice… quindici minuti e sono pronte!

Come avete notato, se si tratta di patate non pre-fritte un po’ d’olio lo si mette… ma cos’è MEZZO cucchiaio d’olio per 500g di patate??? NIENTE!!! E’ la pacificazione della coscienza!

Vogliamo parlare di crocchette, nuggets, impanate di seitan??? lasciatevi guidare dalla fantasia! E lo sapete tutti che il nostro seitan è la fine del mondo. Vi dobbiamo raccontare come potrebbe risultare il tofu fritto? Abbiamo pensato anche di friggere la pasta, in uno slancio di entuasiamo, ma poi ci siamo calmati (per fortuna!).

I risultati? stiamo sperimentando, bisogna diventare capaci di cucinare con un nuovo metodo e non ci sentiamo di dirvi che è “esattamente uguale”… infatti non lo è, per certi versi è addirittura meglio! I fritti spesso sono INTRISI d’olio, questo non vi capiterà più. Di certo la croccantezza è alla portata di queste macchine, ma bisogna lavorarci un po’ ed affinare la tecnica. 

Ma sì, la risposta che stavate aspettando è questa: si può fare, il fritto ad aria toglie la voglia di fritto come il fritto ad olio. 

Il costo? circa 150 euro per un modello che non nomineremo per non fare pubblicità. Scegliete con cura la macchina che più vi piace e poi raccontateci cosa ne pensate… fate con calma però eh? non si tratta comunque di un cibo salutare e va consumato con una certa cautela! Certo rispetto a quello normale però è molto meglio!!!

Buon week-end! 

😉

Annunci

Tag Cloud